apri modal-popupadv apri modal-popupadv

17 settembre 2016

Purea di lenticchie

Purea di lenticchie

 

tempo frozen
90 min   no

Ingredienti

(per un bambino)
•50 g di lenticchie
•1 piccola costa di sedano
•1 piccola carota tenera
•1 pomodorino ciliegia
•1 rondellina di bianco di porro
•2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva

Preparate le lenticchie. Controllatele con attenzione per eliminare eventuali corpi estranei, poi lavatele, mettetele in una ciotola non metallica e copritele con abbondante acqua. Lasciatele in ammollo
per tutta la notte. Al momento di cuocerle scolatele, sciacquatele e mettetele nella casseruolina con abbondante acqua fredda.

Preparate le verdure. Lavatele tutte sotto l’acqua corrente. Togliete i filamenti al sedano e tagliatelo a pezzetti. Raschiate la carota e affettatela. Dividete il pomodorino in 4 spicchi. Tritate grossolanamente il porro. Mettete tutte le verdure preparate nella casseruola con le lenticchie.

La cottura. Fate sobbollire a fuoco basso per almeno un’ora (dipende dalla qualità delle lenticchie) o fino a quando saranno completamente disfatte. Se necessario, aggiungete ancora un poco di acqua.

La preparazione della pappa. Lasciate intiepidire, poi frullate lenticchie e verdure insieme al liquido di cottura, aggiungendo eventualmente ancora 1-2 cucchiai di acqua. Quando sarà perfettamente liscia,
versate la pappa di nuovo nella casseruola e scaldatela.

 

Usa solo

Per condire, l’olio extravergine d’oliva è il migliore perché più ricco di nutrienti benefici. Per la pappa scegliete però olio di gusto delicato, come per esempio quello ligure o del Garda, di colore oro.

……………………………………………………………

Il nutrizionista: lenticchie, proteine vegetali

Ricche di ferro e di proteine vegetali, le lenticchie sono più digeribili rispetto ad altri legumi e possono quindi comparire nella dieta dei più piccoli a partire già dai 10 mesi. Quelle decorticate sono ancora più indicate per preparare, inizialmente, creme e puree, mentre dopo l’anno si può cominciare anche a proporre le lenticchie (sempre meglio quelle decorticate) intere, senza passarle, avendo cura di servirle ben cotte e preferibilmente insieme a cereali.

Commenti