apri modal-popupadv apri modal-popupadv

28 settembre 2018

Viva i nonni!

Tante iniziative per celebrare la loro festa, il 2 ottobre, e non solo: perché il tempo libero trascorso con i nonni è sempre un’occasione speciale per i piccoli

Viva i nonni!

Nonni, una figura preziosa. Un riferimento importante per i nipoti di ogni età e spesso un valido aiuto per i genitori che devono destreggiarsi tra lavoro e famiglia. Martedì è la loro festa, un’occasione per celebrare lo speciale legame che unisce nonni e nipoti e per trascorrere una giornata diversa dal solito.

Con i nipoti un legame speciale

Vengono festeggiati nel giorno dedicato agli Angeli Custodi e per molte famiglie lo sono davvero: i nonni italiani, oltre a essere un punto di riferimento emotivo per i nipotini, in molti casi sono anche la figura che aiuta i genitori a conciliare attività professionale e impegni familiari. “Oggi molti nonni sopperiscono con la loro disponibilità alla mancanza di servizi per l’infanzia che penalizza diverse regioni italiane”, dice Monica Castagnetti, psicopedagogista. “Per i genitori, affidare il proprio bambino a un nonno, oltre a rispondere a una necessità pratica, è una soluzione rassicurante. Anche nel caso in cui ci sia qualche dissapore o divergenza a livello educativo, la consapevolezza che il proprio bimbo è insieme a una persona della famiglia è fonte di serenità”.

Per i nonni, se l’impegno di accudire i nipotini non risulta troppo gravoso in termini di tempo ed energie, trascorrere parte della giornata con un bimbo è un’occasione per tornare a sentirsi giovani nella mente e nel corpo. “L’accudimento di un nipotino è un momento felice”, spiega Monica Castagnetti. “Ci si può prendere cura di un bambino senza l’onere di doverlo educare: il nonno ha un ruolo diverso da quello del genitore e può permettersi una maggior complicità”.

Per i nipoti, poi, i nonni sono spesso quelle persone assolutamente speciali che sanno regalare una coccola in più, che qualche volta chiudono un occhio sulle regole, che giocano o raccontano fiabe senza la fretta (e lo stress) che troppo spesso caratterizza le nostre giornate. “Nell’immaginario del bambino il nonno è un adulto che sa essere un po’ piccolo, e questo è un aspetto importante della loro relazione”, sottolinea l’esperta. Ecco alcuni appuntamenti per trascorrere insieme qualche ora speciale.

A Roma la marcia dei nonni

Nonni e nipoti sono attesi in Piazza del Popolo, martedì alle 11, per partecipare alla “Marcia dei nonni” e festeggiare insieme. In piazza sarà presente lo stand di Fondazione Senior Italia, organizzatore dell’evento insieme al ministero dell’Istruzione: presso lo stand i nonni potranno trovare materiale informativo a proposito di iniziative e servizi dedicati alla terza età, mentre per i nipotini sono previsti momenti di gioco e divertimento. Per saperne di più, si può consultare il sito della Fondazione www.fondazionesenioritalia.it che fa capo a Senior Italia FederAnziani, ovvero la federazione delle associazioni della terza età.

Sempre nella Capitale, le autorità renderanno omaggio ai nonni italiani: in Senato si terrà un momento di incontro e riflessione per sottolineare l’importanza di questa figura per le famiglie e per la società e il Presidente della Repubblica assegnerà a dieci nonni il Premio nazionale del nonno e della nonna d’Italia.

A Milano visita-gioco al museo

Nonni e nipoti tra i 6 e gli 11 anni si trasformeranno in capitani coraggiosi per un giorno, domenica 30 settembre e martedì 2 ottobre, al Mudec, il Museo delle Culture di Milano. In occasione della Festa dei Nonni, il Mudec propone, infatti, una visita-gioco alla mostra “Capitani coraggiosi. L’avventura umana dello scoprire”. Durante la visita, nonni e nipoti – dotati di mappe e taccuino con giochi ed enigmi da risolvere – incontreranno piloti di dirigibile, speleologi, scalatori, astronomi, e potranno esplorare luoghi misteriosi della terra e del cielo (dal Polo Nord, al sottosuolo, fino al pianeta Marte). Il museo si trova in via Tortona 56; per informazioni, consultare il sito www.mudec.it o chiamare il numero 02.54917.

A Gubbio si fa festa da mattina a sera

Per i nonni e i nipotini che abitano in Umbria, il punto di riferimento è la città di Gubbio dove, domenica 7 ottobre, si svolgerà un’intera giornata di festa. Alle 9 c’è la messa celebrata per tutti i nonni umbri, alle 11.30 si terrà la cerimonia istituzionale alla presenza delle autorità regionali, alle 13 pranzo comunitario e, al termine, verrà assegnato il Trofeo dei Nonni a una coppia di nonni o a un nonno single che si sono particolarmente distinti in attività o situazioni segnalate dall’amministrazione comunale. Intenso anche il programma pomeridiano con la mostra-concorso fotografico che vedrà esposte le più belle foto che i nonni umbri conservano nel loro “scrigno dei ricordi”, il mercatino di giocattoli e articoli per bambini, l’esposizione di auto e moto d’epoca, il karaoke con animazione delle canzoni degli anni 60-70-80. E per i nipotini: laboratori, letture animate e attività ludico-creative da fare insieme ai nonni. Per saperne di più, il riferimento è il sito www.festadeinonniumbria.it

A Lecce nonni a cena con la Caritas diocesana

Martedì sera, per i nonni e le famiglie di Lecce è festa con la Caritas diocesana. Nonni e nonne sono invitati con figli e nipoti a una cena offerta da tutte le parrocchie della città. Al progetto, che vuol essere “una carezza per i nonni”, collaborano l’Associazione Pizzaioli Salentini di Confartigianato Lecce e l’Istituto L.G.M. Columella Alberghiero-Agrario di Lecce.

A Cuneo tre giorni di festa

Per i nonni di Cuneo gli appuntamenti sono tre. Si comincia domenica 30 settembre con la Festa Cittadina dei Nonni, organizzata dal Comune: il programma prevede la messa celebrata in Duomo, il pranzo comunitario, lo spettacolo teatrale allestito dall’Associazione di volontariato culturale “Gli AnimAttori” al Teatro Civico Toselli. Si continua venerdì 5 ottobre, nel pomeriggio, con lo “Speciale Festa dei Nonni” alla Casa del Fiume dove nonni e nipotini potranno partecipare al laboratorio “Giochi con niente” per costruire giocattoli con materiali riciclati. Ultimo appuntamento, sabato 6 ottobre al Museo Civico: nonni e nipotini si cimenteranno con tela, creta e colori a tempera in occasione del laboratorio “Tris o filetto… Col nonno perfetto”.

A Cagliari il festival delle storie

Per le famiglie di Cagliari, dal 4 al 12 ottobre, si terrà il Festival Tuttestorie di Letteratura per Ragazzi. Un’occasione per nonni e nipoti per una full immersion tra fiabe, storie e poesie. Ideato e organizzato dalla Libreria per Ragazzi Tuttestorie, e progettato in collaborazione con lo scrittore Bruno Tognolini, il festival quest’anno affronterà il tema dei desideri, declinato tra incontri, laboratori, spettacoli, narrazioni. In programma centinaia di appuntamenti per bambini e ragazzi da 0 a 16 anni, con la partecipazione di scrittori, illustratori, artisti, narratori, musicisti, attori, danzatori, scienziati e giornalisti. Per consultare il programma completo, visitare il sito www.tuttestorie.it

Con Unicef la festa si colora di solidarietà

Per chi vuole unire l’occasione di festa con un gesto solidale, Unicef ha pensato un evento speciale: sabato 29 e domenica 30 settembre, in più di 400 piazze dal nord al sud Italia, nonni e nipotini potranno giocare e partecipare a laboratori creativi. Presso alcuni stand di Unicef ci sarà, inoltre, l’opportunità di scoprire i mestieri di una volta: alcune volontarie mostreranno come si può trasformare un batuffolo di lana in un filo da lavorare con i ferri da calza per confezionare coperte, maglioni e calze, altre come si sistemano le reti da pesca usate dai pescatori per le loro uscite in mare. Infine, con una donazione di 5 euro, nonni e nipotini potranno portare a casa un piccolo giocattolo in legno, scegliendo tra il domino, la trottola e lo yo-yo. Un bel ricordo di una giornata speciale e un gesto per sostenere i progetti Unicef a favore dei bambini in difficoltà. Per scoprire in quali piazze italiane sarà possibile festeggiare all’insegna della solidarietà, consultare il sito dell’Unicef alla pagina: www.unicef.it/web/landing/2018/09/nonni

Insieme a fare giardinaggio

Un’occasione per stare in mezzo al verde, scoprire i segreti di piante e fiori, trascorrere un pomeriggio speciale. L’Associazione Italiana Centri Giardinaggio (AICG) ha pensato un weekend speciale per nonni e nipotini. L’appuntamento è fissato per sabato 6 e domenica 7 in tutti i garden center soci di AICG, per leggere fiabe, giocare e partecipare a interessanti laboratori. Ad esempio, nonni e nipoti potranno costruire una bambola “come una volta”, usando… una pannocchia! E per chi ama le fiabe ci sarà la possibilità di confezionare il cestino di Cappuccetto Rosso, proprio quello dove la mamma aveva messo le frittelle per la nonna malata, usando rami di salice e rafia. Per scoprire dove si trova il garden center più vicino che aderisce all’iniziativa, consultare il sito www.aicg.it

E per i nonni che amano viaggiare…

Vari tour operator propongono pacchetti-vacanza a prezzi vantaggiosi dedicati proprio a nonni e nipoti in occasione di questa festa. È il caso di Happy Age, che ha organizzato un tour della Catalogna con partenza prevista sabato 29 settembre da Civitavecchia, destinazione Barcellona. Nonni e nipoti potranno divertirsi insieme, spostarsi con i trenini e la funivia, visitare luoghi suggestivi e ricchi di storia. Chi fosse interessato a questa opzione, può contattare le agenzie di viaggio della sua zona per individuare eventuali proposte pensate su misura per nonni e nipoti.

 

di Giorgia Cozza

Commenti