Certosa di Calci: un viaggio tra architettura e scienza

22 agosto 2019

Un viaggio tra architettura e scienza nei chiostri della Certosa di Calci

Un viaggio tra architettura e scienza nei chiostri della Certosa di Calci

Nel viaggio in cinque tappe di Quimamme alla scoperta dei luoghi incantevoli della Toscana da visitare insieme ai bambini, la Natura ha un ruolo di primo piano ma non è l’unico filo rosso da seguire. Nella regione che ospita alcune delle città più ammirate al mondo, ovviamente, esiste anche un percorso che insegue edifici storici di grande prestigio. Che non sono però piazza del Campo a Siena o il Battistero di San Giovanni a Firenze, destinazioni irrinunciabili ma già note ai turisti. Esistono infatti luoghi meno famosi, che pure sono ricchi di fascino e di interesse e possono diventare ideali per una gita di un giorno o un fine settimana insieme ai bambini.

Sulle orme dei monaci

Come ad esempio la Certosa di Calci, che si trova a dieci chilometri da Pisa, alle pendici del Monte Pisano, in un avvallamento che non a caso si chiama “Valle Graziosa”. Costruita nel 1376 dai monaci Certosini, si è sviluppata nel corso dei secoli ed è stata sottoposta a cambiamenti e abbellimenti. Prima la fusione con l’antico monastero benedettino dell’isola di Gorgona, poi nel Settecento il restauro cui hanno collaborato i maestri carraresi.

Dal 1972 i monaci se ne sono andati e la Certosa è diventata un patrimonio artistico, che ospita esposizioni e musei. Si può ammirare la sua struttura imponente e suggestiva, con i tre chiostri, quello del priore, quello capitolare e il chiostro grande, abbelliti di arcate, maestosi e così austeri, che anche i bambini più vivaci rimangono incantati. Da un giardino rinascimentale si arriva alle celle dei monaci certosini e con un breve giro si scopre come vivevano, in preghiera e meditazione. La Certosa ospita Il Museo Nazionale della Certosa.

Fonte: www.visittuscany.com

La lezione di scienze diventa un piacere

Dopo aver scoperto la storia dei monaci, le loro abitudini e lo stile di vita, i bambini possono spostarsi nel vicino Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa, una chicca per adulti e piccoli che dagli anni Settanta è ospitato nella Certosa e custodisce un tesoro a misura di piccoli.

Animali, minerali, paleontologia, conchiglie, dinosauri e ambienti ricostruiti per immergersi in ambienti e paesaggi che non ci sono più.

Probabilmente la stessa sensazione che si prova quando nei Parchi della Val di Cornia si vedono dal vivo le zone archeologiche e minerarie accostandosi a paesaggi davvero ricchi di storia.

L’idea è che vivere dentro un museo per qualche ora aiuti non solo ad imparare ma anche a sentirsi meglio e a riscoprire l’importanza della Natura tramite l’osservazione del suo sviluppo. In questo museo, infatti, esistono reperti e teche che descrivono l’evoluzione dell’uomo, lo sviluppo dei mammiferi, i sorprendenti segreti dei rettili. Si tratta di collezioni importanti per il loro valore storico e scientifico, che per i bambini diventano emozionanti dal momento che si descrivono curiosità davvero uniche.

Fino ad arrivare a camminare tra i giganteschi scheletri di balene e grandi cetacei, La Certosa di Calci offre un viaggio nella storia e nella conoscenza e grazie a una visita con la famiglia i bambini possono cominciare a costruire la propria idea del mondo. Nel periodo estivo si svolgono campus dedicati ai bambini, ma ci sono anche laboratori e spesso eventi mirati. In un luogo unico per la sua varietà e bellezza come la Toscana: regione dai mille volti e dalle infinite possibilità. Per scoprirlo basta visitare il sito visittuscany.com.

Commenti