Terme di Comano, due giornate dedicate alla dermatite atopica

21 maggio 2019

Terme di Comano, due giornate dedicate alla dermatite atopica

L’1 e il 2 giugno, le famiglie con bimbi che soffrono del disturbo potranno prenotare visite gratuite e ricevere informazioni

Terme di Comano, due giornate dedicate alla dermatite atopica

Alle Terme di Comano, in Trentino, tra il lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, si terranno due giornate dedicate alla dermatite atopica, con check up gratuiti per i bambini e consulenza medica e psicologica per i genitori. L’appuntamento presso il centro termale, specializzato nella cura delle malattie della pelle in età pediatrica, è fissato per il primo weekend di giugno.

Una malattia della pelle comune tra i più piccoli

La dermatite atopica è la malattia infiammatoria della pelle più frequente in età infantile, con un esordio precoce, dato che nel 45% dei casi si manifesta entro il sesto mese di vita. “Questa malattia cutanea, caratterizzata da secchezza della pelle e prurito, presenta un andamento cronico e recidivante con fasi acute che si alternano a fasi – di durata variabile – di remissione dei sintomi”, spiega Stefania Farina, ricercatrice e dermatologa delle Terme di Comano. “Quando un bimbo soffre di dermatite atopica la pelle si irrita e si arrossa con più facilità, appare secca e ruvida e tende a desquamarsi, causando prurito e bruciore. Nei primi mesi di vita la dermatite colpisce soprattutto il viso, i polsi e le caviglie, ma può estendersi fino a ricoprire gran parte del corpo. Con la crescita, le lesioni tendono a localizzarsi più frequentemente su viso, collo, mani e grandi pieghe dei gomiti e delle ginocchia”.

Dermatite atopicaUn aiuto dal sole

Contrastare la dermatite con la balneoterapia

Per i bimbi che soffrono di dermatite atopica, l’acqua termale rappresenta una valida alleata. “In particolare, l’acqua di Comano è oligominerale, bicarbonato-calcio-magnesiaca e presenta proprietà antinfiammatorie e lenitive, che garantiscono una riduzione dell’infiammazione e del prurito e una miglior idratazione cutanea”, sottolinea la dottoressa Farina. La cura ideale, efficace e a misura di bambino, è la balneoterapia. “Sicura e priva di effetti collaterali, la balneoterapia si può effettuare a partire dagli otto mesi di vita”, spiega l’esperta. “Il trattamento prevede un ciclo di dodici bagni termali distribuiti nell’arco di due settimane ed è convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale”.

Un miglioramento che dura nel tempo

I benefici delle cure termali riguardano l’immediato, grazie a una riduzione dei sintomi, ma hanno anche hanno effetti a lungo termine. “Uno studio clinico condotto alle Terme di Comano, in collaborazione con l’Università di Verona, coinvolgendo più di cento bambini, ha messo a confronto la cura termale con un trattamento a base di corticosteroidi topici”, spiega la dottoressa Farina. “Dopo due settimane di cure, entrambe le terapie si sono dimostrate sicure ed efficaci per migliorare i sintomi della dermatite. Ma i miglioramenti ottenuti con la cura termale sono risultati più duraturi nel tempo, con un minor numero di recidive e una minore necessità di intraprendere ulteriori terapie rispetto alla cura con i farmaci”.

Check up gratuiti e informazioni per mamma e papà

Sabato primo giugno e domenica due giugno, alle Terme di Comano si terranno due giornate dedicate ai bambini che soffrono di dermatite atopica e alle loro famiglie. Per i bambini da 0 a 11 anni sono previste visite mediche gratuite per definire un programma di cura su misura, mentre i genitori potranno usufruire di una consulenza medica e psicologica per ricevere informazioni sul disturbo, sulle opzioni terapeutiche, sulla gestione quotidiana della malattia da un punto di vista fisico, ma anche emotivo. Un’occasione preziosa per fare il punto della situazione, chiarire dubbi e interrogativi e confrontarsi con altri genitori che sono alle prese con questa patologia.

Per chi abita lontano dalle Terme di Comano

Le famiglie hanno la possibilità di usufruire di uno speciale pacchetto weekend: soggiornando in uno degli alberghi aderenti, la spesa prevista per due adulti con un bambino (che non paga) è di 88 euro per una notte e 178 euro per due notti. Soggiornando due notti, si riceve in omaggio la Trentino Guest Card che garantisce l’accesso gratuito a musei e castelli.

Per saperne di più

Check up e sessioni informative per i genitori sono gratuiti, ma è indispensabile prenotare entro giovedì 30 maggio, telefonando al numero 0465.701277 oppure online, tramite il sito www.termecomano.it

Per ulteriori informazioni è possibile contattare le Terme di Comano, scrivendo un’email all’indirizzo informazioni@termecomano.it

 

di Giorgia Cozza

Commenti