Spiagge, sport e gite nel sottosuolo: all’Isola d’Elba ritmo lento e sorprese

07 novembre 2019

Spiagge, sport e gite nel sottosuolo: all’Isola d’Elba ritmo lento e sorprese

Spiagge, sport e gite nel sottosuolo: all’Isola d’Elba ritmo lento e sorprese

Chi va in vacanza all’isola d’Elba con i bambini viene colpito subito da una cosa: la quiete. Perché su quest’isola sembra che i ritmi si rilassino quasi automaticamente. Basta metterci piede per capire che lo stress non è un ospite gradito da queste parti. Lo abbiamo notato anche noi, nel viaggio di Quimamme alla scoperta dei luoghi della Toscana più adatti per una vacanza in famiglia. Il primo elemento che rende questa destinazione ideale è di sicuro il mare, con le sue acque limpide, le spiagge grandi, la tranquillità di luoghi non troppo affollati.

La pace di un tempo rivive

Un altro elemento che rende divertente una vacanza da queste parti è il fatto che sembra di tornare al passato, perché si può giocare a pallone nelle piazzette e per strada, ci sono piccole spiagge da esplorare con animali marini, pietre, conchiglie, pezzi di legno che sembrano appartenere a un mondo antico, popolato di pirati e avventurieri. La Natura è la prima compagna di giochi in quest’isola. Poi vengono gli altri bambini, che amano condividere, trovare nuovi amici e sognano di aggregarsi, per creare squadre pronte ad affrontare nuove avventure.

Lo sport diventa protagonista

Attività che possono anche essere condivise con i genitori. Il nostro consiglio è di provare un giro in canoa lungo le spiagge tra l’Enfola e Portoferraio, che hanno davvero poco da invidiare ai Tropici con i loro colori accesi nella luce del pomeriggio. Come in tanti paesi lontani, anche in questo angolo di Toscana si può praticare lo snorkeling con soddisfazione, andando ad esplorare il relitto dell’Elviscott, il vascello che giace proprio sotto la superficie nelle trasparenti acque di Pomonte. All’Elba, poi, è semplice anche fare un corso da sub, con l’intenzione di andare a scoprire i cavallucci marini nel loro habitat. Chi preferisce la terraferma, invece, può decidere di andare a passeggiare nel Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, oppure, zaino in spalla e mappa tra le mani. Perché le escursioni sono tantissime e ricordano per la ricchezza e varietà dei paesaggi certi scorci della zona di Castiglione della Pescaia.

miniere-di-capoliveri
Fonte: www.visittuscany.com

Sottoterra tanti tesori da scoprire

Non tutti forse sanno, poi, che l’isola d’Elba ospita splendide miniere d’ematite, magnetite, limonite e pirite. Molti secoli fa venivano utilizzate dagli Etruschi, dai Romani, dai Pisani e dai Genovesi, adesso sono diventate un’attrazione per i villeggianti, che possono scoprire le meraviglie naturali ma anche approfondire temi come la storia. Da qualche anno è infatti possibile scendere sottoterra alla scoperta di uno tra i bacini minerari più estesi del mondo, e ammirare così da vicino oltre 200 diversi minerali. Per un giorno si diventa geologi insieme alle guide, che sanno coinvolgere e divertire. Esistono anche dei trekking che ripercorrono i movimenti degli uomini arditi che scavavano nel sottosuolo. Come il Cammino dei Minatori, che si sviluppa lungo 9 chilometri attraversando gallerie sotterranee e svelando panorami mozzafiato.

Un paradiso per i bimbi che amano imparare

Per i bambini curiosi, che in Toscana si sono già innamorati di luoghi come Il Parco Archeo Minerario di San Silvestro e quello archeologico di Baratti e Populonia o del Museo di Storia Naturale dell’Università di Pisa alla Certosa di Calci, l’Isola d’Elba è poco meno che una tappa obbligata. Oltre ai minerali da osservare da vicino, infatti si possono anche visitare Musei Archeologici, l’Acquario, le Residenze Napoleoniche, il Museo del Mare e le Case del Parco. Per non parlare del Nautilus, la motonave con visione sottomarina che consente di esplorare i fondali in sicurezza. Per ottenere tutti i dettagli e notizie su alloggi e spostamenti, vi consigliamo di consultare il sito www.visittuscany.com. Come abbiamo fatto noi.

Commenti