Sonno disturbato del bebè? Verifica se respira bene

04 ottobre 2019

Sonno disturbato del bebè? Verifica se respira bene

Se il piccolo durante la nanna è agitato e durante il giorno sembra stanco e svogliato, potrebbe non respirare bene quando dorme. Anche a causa della posizione della lingua

Sonno disturbato del bebè? Verifica se respira bene

Per il neonato il sonno rappresenta una parte consistente della giornata, arrivando a dormire anche per 19-20 ore. Ristoratore, certo, ma per i più piccoli il sonno è fondamentale per la costruzione delle nuove sinapsi. Cioè le connessioni nervose della corteccia cerebrale. E per lo sviluppo corporeo: l’ormone della crescita viene prodotto e liberato nelle ore notturne, con un picco intorno alla mezzanotte. Quando il bimbo è malato, poi, le ore di riposo diventano parte essenziale della terapia. Perché gli permettono di recuperare energie e favoriscono la guarigione.

Per poter trarre tutti i possibili benefici per la salute, però, il sonno deve essere di qualità. Cioè, regolare, privo di disturbi come insonnia e apnee notturne, con il giusto ritmo e di durata adeguata. Parametri che valgono sia per adulti e adolescenti, sia per neonati e bambini, ma cambiano i valori, in base alle necessità e ai bisogni di ogni fascia d’età.

Nuove raccomandazioni dall’OMS

“I bambini sotto i 5 anni devono trascorrere meno tempo seduti a guardare gli schermi, devono dormire meglio e avere più tempo per giocare se vogliono crescere sani”. È la ferma convinzione degli esperti che hanno redatto le ultime linee guida dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità). Dedicate, appunto, ad attività fisica, comportamento sedentario e sonno nei bambini sotto i 5 anni.

Per combattere la sedentarietà, fin dai primi mesi di vita, l’OMS precisa che sotto i 2 anni i bimbi non dovrebbero stare davanti a schermi e device. Sì al gioco attivo, fin da piccolissimi e il più possibile, con pause di letture e racconti con mamma e papà. E dormire, bene e a lungo. Fino ai 3 mesi 14-17 ore al dì, fino a 11 mesi 12-16 ore e fino ai 2 anni 11-14 ore. Sonnellini inclusi.

Dormire il numero di ore raccomandate ogni notte è associato ad alcuni benefici. Tra cui miglioramento dell’attenzione e del comportamento, apprendimento, memoria, emotività, qualità della vita e salute mentale e fisica. Al contrario, un numero normalmente inferiore a quanto raccomandato è associato a problemi di attenzione, comportamento e apprendimento. Il sonno insufficiente è associato anche a un aumento del rischio di ipertensione, obesità, diabete e depressione.

Quanto conta la respirazione per un sonno sereno

Se il neonato respira correttamente, cioè con il naso, quando dorme ha le labbra chiuse. E la lingua è posta in avanti e in alto, a toccare il palato. Questo gli garantisce sonni tranquilli, ristoratori. Se, invece, tiene le labbra aperte o russa, anche lievemente, significa che sta respirando con la bocca. La lingua, in questo caso, è in basso e arretrata, una posizione che può ridurre il flusso dell’aria e, a lungo termine, influenzare il benessere del bambino e la sua crescita.

Una respirazione non fisiologica può provocare disturbi del sonno. Che possono poi tradursi in facile affaticamento, irritabilità, frequenti infezioni del cavo orale e riduzione dell’accrescimento. I disturbi respiratori in età pediatrica (1-10 anni) riguardano circa 700 mila bambini italiani. E nei primi 3 anni di vita quasi il 30% dei bambini presenta un disturbo respiratorio del sonno. Russare è il sintomo più evidente. Ma quando si ha l’impressione che il piccolo non dorma serenamente, se di notte è agitato, se assume posizioni anomale nel sonno e se di giorno sembra stanco e irritabile, è sempre meglio rivolgersi al pediatra.

Il succhietto giusto, amico per la nanna

Rilassa e tranquillizza, specie prima di dormire. Ed è dimostrato il suo ruolo nella prevenzione del rischio di SIDS (morte in culla).

Inoltre, recenti studi hanno evidenziato come l’uso di un succhietto con una forma studiata per tutelare la posizione corretta della lingua, cioè in avanti e in alto, possa supportare la respirazione fisiologica del bambino, fattore importante per una buona qualità del sonno.

Commenti