Quando si viaggia con i bambini la parola d’ordine è organizzazione
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

30 aprile 2019

Quando si viaggia con i bambini la parola d’ordine è organizzazione

Quando si viaggia con i bambini la parola d’ordine è organizzazione

Quando si hanno dei figli piccoli, una vacanza al mare può diventare complicata. Perché quando devono destreggiarsi tra sabbia e onde i bambini hanno bisogno di strutture ben organizzate per sentirsi sereni.  La spiaggia deve essere attrezzata e sicura, in modo da non doversi portare dietro troppi accessori. Le automobili delle famiglie che vanno in ferie con i bimbi piccoli, infatti, non sono mai abbastanza grandi per infilare tutti i materiali necessari, dalla vaschetta al lettino al fasciatoio. E poi c’è la questione dell’alimentazione. Un bimbo piccolo non è un gourmet, mentre spesso negli alberghi ci sono pranzi e cene deliziosi, ma che non tengono conto degli ospiti più piccoli. Se poi la famiglia ha più di un figlio, mamma e papà rischiano di essere trascinati in un tour de force di giochi, corse, bagni con i bimbi, mentre magari sognano solo di sdraiarsi al sole con un libro o un giornale in mano, dopo un anno pesante in ufficio. Per essere certi che la vacanza sia un successo, dunque, sono fondamentali una serie di accorgimenti che garantiscano il relax per tutta la famiglia. Per questo conviene fare una lista dei bisogni e dei desideri e successivamente valutare le offerte sul mercato per capire quale struttura riesca a soddisfarli al meglio. I parametri da considerare sono tanti: qualità dell’alloggio, attrezzature per la prima infanzia, assistenza ad adulti e piccoli, cucina, animazione, proposte diurne e per la sera e ovviamente il prezzo. È fondamentale anche il fatto che l’albergo prescelto si trovi in un luogo da cui si può partire per una gita di un giorno, quando si è stanchi del sole o se magari le nuvole non consentono di stare in spiaggia.

Per ogni famiglia la risposta adatta

hotel-paradiso2Una struttura da tenere in considerazione è il Residence Hotel Paradiso, un piccolo villaggio organizzato per assecondare le esigenze di tutti i tipi di famiglia e immerso in un’oasi di verde a duecento metri dalla spiaggia al confine tra Abruzzo e Marche.

Ci sono camere spaziose fino a quattro letti, appartamenti in residence con o senza servizio di pensione, una dependance con camere doppie comunicanti e stanze con un piccolo angolo cucina per le famiglie con i neonati. Tanti poi i servizi a misura di famiglia: due piscine di cui una dedicata ai bambini con mini-scivolo, due vasche idromassaggio, due campi da tennis, palestra, animazione e miniclub garantiscono passatempi continui. La spiaggia è attrezzata anche per lo sport e spesso diventa il teatro per le attività promosse dagli animatori che seguono i piccoli ospiti. Tra le varie proposte: la Merenda dei Bambini, la Cena Bimbi e il Nutella-Party, ma anche il Luna Park con giochi gonfiabili, la visita dei Supereroi, la Baby Dance e un originale Baby Show. Nel complesso ci sono anche tre aree giochi per i bambini: una interna con libri da sfogliare; una esterna in pineta con casette, castelli e dondoli e una in spiaggia con giochi in plastica.

La gioia della tavola e della scoperta

Per i gourmet, va segnalato che le proposte dell’Hotel Paradiso sono davvero adatte a tutti i palati, ma per i più piccoli ogni giorno c’è la selezione di brodi vegetali o di carne, passati di verdure e frullati di carne, pesce e frutta. Il Residence Hotel Paradiso infine è il punto di partenza per diverse escursioni. Grazie a una ciclabile si possono raggiungere Alba Adriatica, Tortoreto e Giulianova, mentre in pochi chilometri si arriva a San Benedetto del Tronto. Tanti i borghi medievali della zona, come Civitella del Tronto, Colonnella, Tortoreto Alto e Grottammare, ma anche Ascoli Piceno, Teramo e L’Aquila non sono lontane.

Commenti