Patereccio | Io e il mio bambino
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

23 settembre 2010

Patereccio

Patereccio

Comunemente chiamato giradito, il patereccio è un’infezione della piega cutanea intorno all’unghia. Nella fase acuta si manifesta con un rigonfiamento e arrossamento della pelle che diventa calda e spesso si cosparge di minuscole vescicole. Premendo la zona si avverte un dolore intenso alla base e ai lati dell’unghia e può fuoriuscire del pus. Se l’infiammazione si cronicizza la superficie dell’unghia diventa ondulata e assume un colore bruno-verdastro. In alcuni casi il bambino ha una lieve febbre e le ghiandole ascellari si ingrossano. In rari casi l’infezione si estende al dito e al sangue provocando febbre.

Di solito il patereccio è causato da batteri, in genere stafilococchi e più raramente da streptococchi. In altri casi è dovuto a un fungo, la Candida albicans o al virus dell’Herpes simplex: in questo caso, viene chiamato patereccio erpetico e tende a essere ricorrente. L’abitudine di tirare e mordicchiare la pellicina ai lati delle unghie, o di succhiarsi il pollice, favorisce la penetrazione dei batteri e, quindi, il patereccio. Anche chi suda molto è più soggetto all’infezione.

Lo si affronta disinfettando accuratamente la zona. Per farlo, si fa bollire dell’acqua, vi si immergono garze sterili, si elimina l’eccesso di liquidi e si fanno impacchi tiepidi per 10 minuti, 3 volte al giorno fino a guarigione. Se è presente del pus, lo si fa fuoriuscire, premendo delicatamente. Il pediatra può prescrivere l’applicazione sul dito di una pomata antibiotica. A volte, se l’infezione è grave, è necessaria una piccola incisione per fare uscire il pus. L’intervento, eseguito in ambulatorio, non è indicato quando il patereccio è dovuto a un virus perché, in questo caso, si corre il rischio di diffondere l’infezione a tutto l’organismo.

Quando rivolgersi al pediatra
Chiamatelo se:

• Il bambino ha la febbre;
• L’infezione interessa tutto il dito, che appare rosso e teso, e dall’unghia si diramano striature rosse.
• L’infezione è estesa tutt’attorno all’unghia e il polpastrello è gonfio e rosso;
• C’è del pus sotto la radice dell’unghia;
• Il patereccio non migliora dopo 2 giorni di trattamento;
• La situazione non si risolve completamente in una settimana.

Commenti