Leche League, un prezioso aiuto per allattare con serenità
apri modal-popupadv apri modal-popupadv

16 aprile 2019

Leche League, un prezioso aiuto per allattare

Cosa fare se l’allattamento stenta ad avviarsi? O se si incontrano delle difficoltà lungo il percorso?

Leche League, un prezioso aiuto per allattare

Il latte della mamma è l’alimento specie-specifico pensato dalla natura per nutrire al meglio il cucciolo d’uomo. Allattare è una consuetudine di salute che favorisce una crescita equilibrata e protegge il bambino da infezioni e malattie nell’immediato e a lungo termine. Ma talvolta possono esserci intoppi o la neomamma può avere dei dubbi: contattando una consulente de La Leche League si possono ricevere informazioni, suggerimenti mirati e tanto incoraggiamento.

Sei in difficoltà? Chiedi aiuto!

Quando l’allattamento non decolla, il seno fa male, o la crescita del bimbo non è adeguata, la preoccupazione e i dubbi rischiano di interferire anche pesantemente con il benessere della neomamma. Ecco perché in caso di difficoltà conviene non esitare e rivolgersi prontamente a una figura esperta. La Leche League è un’associazione di volontariato internazionale, nata negli Stati Uniti 62 anni fa, per sostenere le mamme che desiderano allattare e aiutarle a recuperare fiducia nelle proprie potenzialità di nutrire e accudire i loro bambini. Presente in 72 Paesi, la Leche League è attiva in Italia dal 1979 e oggi può contare sull’impegno di 125 consulenti, tutte mamme che hanno allattato e intrapreso un percorso di formazione e tirocinio per poter supportare altre madri. Le volontarie rispondono ai quesiti delle mamme tramite consulenze telefoniche, e-mail, e organizzando incontri mensili.

Leche League: un aiuto da mamma a mamma

Quando ci si rivolge a una consulente si può contare prima di tutto su un ascolto attento ed empatico. Una volta messo a fuoco il problema, la mamma riceve tutte quelle informazioni che potranno aiutarla a risolvere la situazione.  “Il sostegno da mamma a mamma è il cuore della filosofia de La Leche League”, sottolinea Francesca Garofalo, consulente e presidente de La Leche League Italia, “ed il suo punto di forza. La consulente non dà consigli, né tanto meno prescrizioni, ma aiuta la mamma a fidarsi di se stessa e delle sue competenze, arrivando così a trovare le soluzioni che meglio rispondono ai bisogni della sua famiglia. Se alla mamma vengono date le informazioni necessarie per operare le sue scelte, si stimola l’empowerment a beneficio della sua sicurezza in se stessa con effetti positivi nella sfera dell’accudimento del bambino e in generale, nella crescita personale di ogni donna”.

Al telefono, tutte le risposte

In caso di bisogno è possibile contattare La Leche League sette giorni su sette (compresi la domenica e tutti i festivi) dalle 8 alle 20, chiamando il numero nazionale. Oppure, è possibile cercare una consulente che operi nella propria zona, consultando la sezione “Cerca una consulente” del sito, dove è disponibile un elenco di tutte le volontarie. “Le consulenti sono in grado di gestire qualunque tipo di problematica tramite consulenze telefoniche”, sottolinea la presidente del sodalizio, “e per affrontare situazione particolarmente complesse hanno a disposizione la rete composta da tutte le consulenti – a livello nazionale e internazionale – con cui è sempre possibile consultarsi. Quando una mamma contatta La Leche League può usufruire delle competenze di una rete mondiale di consulenti e di 62 anni di esperienza nel campo. Tra l’altro, grazie ai sistemi di messaggistica istantanea è possibile, se necessario, inviare delle foto che mostrino, ad esempio, l’attacco del bebé o eventuali problemi del seno, come ragadi e arrossamenti”.

Consulenze per le mamme straniere e non udenti

Per le mamme originarie di altri Paesi, è possibile ricevere consulenze in lingua inglese e tedesca, cercando nell’elenco delle consulenti le volontarie che hanno specificato la conoscenza di una lingua straniera. Per le mamme non udenti che desiderano una consulenza in LIS (ovvero, tramite la lingua dei segni italiana) c’è un numero dedicato: 339.4515508.

Il sostegno viaggia anche online

Cliccando nel sito, alla voce “Richiedi una consulenza online”, è possibile compilare un “help form” illustrando i propri dubbi o spiegando il problema che ci si trova ad affrontare. La risposta arriverà nell’arco di alcune ore. “Volendo, la mamma può consultare l’elenco delle consulenti e, se preferisce, scrivere a una volontaria che opera nella sua zona” spiega la presidente. “Nell’elenco si trovano infatti i riferimenti telefonici e gli indirizzi e-mail”. E se la mamma non si trova bene con la consulente che ha contattato? “Può telefonare o scrivere a un’altra volontaria” sottolinea Francesca Garofalo, “per trovare la persona ‘giusta’ per lei, quella con cui si si sente più a suo agio, in sintonia”.

Negli incontri, condivisione di esperienze

Il punto di forza de La Leche League sono gli incontri organizzati nelle varie città. “Gli incontri mensili offrono l’occasione per trascorrere del tempo insieme ad altre mamme”, spiega Francesca Garofalo, “per condividere esperienze, dubbi, emozioni. Ascoltando si impara le une dalle altre, l’esperienza di una si rivela utile per tutte. Grazie agli incontri le future mamme possono iniziare a farsi un’idea del ‘dopo’, dei bisogni di un bambino piccolo e del funzionamento delle poppate. Si scoprono i dubbi e le difficoltà che è possibile incontrare nelle prime settimane dopo la nascita, ma anche successivamente, quando arriva il momento dei primi assaggi di cibo solido o del rientro al lavoro. E soprattutto si scopre che ogni ostacolo può essere superato, che le mamme sono competenti e sono in grado di gestire al meglio tutte le situazioni. E questo è molto incoraggiante”.

Sul sito, articoli e libri

La mission dell’associazione è anche quella di promuovere la diffusione di informazioni corrette e aggiornate sui vari aspetti dell’allattamento. Ecco perché il sito è ricco di articoli ed approfondimenti legati alle poppate, all’accudimento, allo svezzamento, al sonno, ma anche a situazioni particolari come l’allattamento di un bimbo nato prematuro o con problemi di salute, e l’allattamento di due o più gemelli. Nella sezione “Risorse” si trovano inoltre i libri pubblicati da La Leche League dove vengono ulteriormente approfondite tutte queste tematiche.

Per saperne di più

È possibile contattare La Leche League telefonando al numero unico nazionale 199.432326, e/o compilando l’help form che si trova sul sito a questo link.
Per trovare la consulente più vicina o scoprire le date degli incontri organizzati nella propria città, consultare l’elenco organizzato per regioni, a questo link che contiene i riferimenti delle volontarie e degli appuntamenti mensili.

 

di Giorgia Cozza

Commenti