La mela | Io e il mio bambino

La mela

La mela

Carta d’identità

Le sue virtù derivano soprattutto dal contenuto di vitamine del gruppo B e di acidi organici.
La vitamina B1, infatti,  aiuta a combattere la stanchezza, l’irritabilità e l’inappetenza, mentre la vitamina B2 fa della mela un frutto protettivo delle mucose intestinali e della bocca, dei capelli e delle unghie. Da parte loro, gli acidi organici (in particolare l’acido citrico e l’acido malico), facilitano i processi digestivi e aiutano a mantenere il giusto grado di acidità nell’organismo. Nei confronti dell’intestino, poi, la mela ha un doppio ruolo: se la si mangia cruda aiuta a combattere la dissenteria (per l’azione astringente degli acidi organici), mentre, all’opposto, è molto efficace contro la stipsi dopo la cottura, che esalta l’azione della fibra, in particolare di quella chiamata pectina.

Cosa c’è in 100 g di mela

Energia (kcal) 53
Acqua (g) 85,2
Proteine (g) 0,3
Grassi (g) 0,1
Glucidi (g) 13,7
Fibra (g) 2,0
Sodio (mg) 2
Potassio (mg) 125
Ferro (mg) 0,3
Calcio (mg) 7
Vitamina B1 (mg) 0,02
Vitamina B2 (mg) 0,02

Come sceglierla

Quando si acquistano le mele, è importante controllare che i frutti non siano ammaccati né presentino parti molli. La buccia, poi, non deve presentare i segni tipici della ‘ticchiolatura’, la malattia parassitaria che si manifesta con macchie scure, anche piuttosto grandi. Il picciolo dovrebbe essere ben saldo, mentre un profumo pieno e gradevole indica una giusta maturazione. Al taglio, la polpa non deve mostrare macchie brune, che indicano danni da gelo. Ne esistono oltre 2000 varietà, fra le quali ricordiamo Golden Delicious, Stark Red Delicious, Granny Smith Renetta, Pink Lady. Tanti i colori: giallo, verde, rosato, rosso, con la buccia più o meno liscia.

Quando introdurla nella dieta del piccolo

L’omogeneizzato di mela è tra i primi che si possono somministrare, già dal 4° mese. Anche il succo risulta gradito ai piccoli e può integrare da subito la loro alimentazione, purché scelto nelle versioni per la prima infanzia. Il frutto fresco può essere proposto grattugiato dal 6°-7° mese.

Come si conserva, come si cuoce

In frigorifero le mele si conservano bene e a lungo (almeno un paio di settimane). Se raggrinziscono un pochino è solo a causa della perdita di umidità, ma sono buone ugualmente. Le mele crude possono essere servite a fine pasto ma anche come contorno, accostate a carne di maiale o a selvaggina, e sono gradevoli anche in insalata, come nella famosa Waldorf Salad (mele, sedano, noci e maionese). Cotte, sono ingredienti di torte e mousse, ma sono deliziose anche passate al forno, private del torsolo, farcite con poco burro e zucchero e adagiate in una pirofila.

Commenti