Ok all’effetto croccante e alle cotture “light” | Io e il mio bambino

18 aprile 2016

Frutta e verdura: se le conosci, le apprezzi

5 di 7

Ok all’effetto croccante e alle cotture “light”

Ok all’effetto croccante e alle cotture “light”

Anche la cottura degli alimenti ha la sua importanza e, quando si tratta di ortaggi, è decisiva sotto il profilo nutrizionale. “Abituiamoci a mangiare la verdura quando è ancora un po’ croccante”, invita Marco Bianchi. “Se eccettuiamo i pomodori, che in cottura liberano i benefici licopeni, sostanze con proprietà antiossidanti, consumare i vegetali poco cotti è una buona prassi, per non disperdere il loro patrimonio di vitamine e sali minerali”. Magari ricorrendo al forno a microonde, a cotture al vapore o a leggere sbollentature e avendo cura di condire i prodotti dell’orto con olio a crudo, al momento di servirli a tavola, insaporendoli, secondo i gusti, anche con qualche erba aromatica. Altro consiglio dello chef: ricordarsi di non bandire dalla dieta la frutta secca. “Se non ci sono intolleranze, noci, nocciole e mandorle, ma anche uvetta o albicocche secche, costituiscono ottimi spuntini spezza-fame adatti ai bimbi. Sono calorici, ma se i bambini fanno movimento – come dovrebbero – risultano benefici grazie al loro contenuto di grassi ‘buoni’, cioè insaturi”. E nulla vieta di reinventare il modo di consumare la frutta secca: “Si può inserirla nelle ricette tipiche della nostra cucina: ad esempio, proporre ai bambini un bel piatto di pasta condito con mandorle e prezzemolo”.

Commenti