Festa dei nonni, un tesoro prezioso per bimbi e genitori

02 ottobre 2019

Festa dei nonni, un tesoro prezioso per bimbi e genitori

Sempre più importanti per le famiglie di oggi, come sostegno e supporto al quotidiano. Ecco quali sono i tanti vantaggi di trascorrere il tempo con loro

Festa dei nonni, un tesoro prezioso per bimbi e genitori

Sono una risorsa insostituibile per l’aiuto concreto che danno a mamma e papà nell’accudire i bambini. Oggi tanti genitori si affidano a loro per motivi economici, di graduatorie al nido o per scelta. Oggi, in occasione della Festa dei Nonni del 2 ottobre, è il momento giusto per ricordare che non sono semplici “baby sitter”. Ma che hanno un ruolo importante anche dal punto di vista educativo.

Rappresentano le radici

Nel tempo la figura dei nonni è sicuramente cambiata. Non corrisponde più all’immagine classica dei vecchietti sulla sedia a dondolo che raccontano favole. I nonni d’oggi sono spesso più giovanili di quelli del passato, magari impegnati in mille attività. Ma continuano comunque a rappresentare il legame con le radici della famiglia. “I nonni sono importantissimi perché garantiscono la continuità, trasmettendo un senso di appartenenza. La storia che i bambini imparano a scuola, a volte senza capirla a fondo, i nonni la insegnano con il cuore”, spiega la psicoterapeuta Daniela Bavestrello.

Trasmettono sicurezza

“Il bimbo sa di poter contare sulla protezione che gli assicurano i suoi genitori. Che a loro volta sono ‘protetti’ dai nonni. Si tratta, cioè, di una ‘difesa supplementare’. Un senso di sicurezza importante soprattutto durante la crescita, quando i nonni costituiscono per i bambini ‘un’alleanza alternativa’. Preziosa perché permette di confidare ciò che non possono – o non vogliono – dire a mamma e papà”, sottolinea l’esperta.

Aiutano a imparare con pazienza

La prima qualità che tradizionalmente viene associata ai nonni è la saggezza, che passa attraverso la pazienza. “Il bambino può imparare tanto se i nonni trascorrono del tempo con lui. Con tranquillità e senza fretta, svolgendo insieme un’attività che lo diverta e lo incuriosisca. Come preparare un dolce, raccontare una storia, curare i fiori del giardino, occuparsi dell’orto. Si tratta spesso di esperienze e di conoscenze ormai superate dalla tecnologia e dalla vita più frenetica di oggi. Che il bambino avrà poche possibilità di apprendere altrove”.

Importante l’accordo con i genitori

Il fatto che i nonni siano diventati così importanti nella routine quotidiana ha permesso di consolidare i rapporti familiari. Che però possono essere non sempre facili da gestire. “I nonni, a volte, tendono a invadere il ‘territorio’ dei genitori. Convinti sulla base della loro maggiore esperienza di sapere cosa è meglio per i nipotini. Inoltre, il fatto che il loro aiuto sia fornito in modo del tutto libero e ‘gratuito’ può accrescere i problemi di ‘confine’. Per questo, è importante che tra gli adulti ci sia un buon dialogo. E che si sappiano gestire eventuali disaccordi con buonsenso, per permettere al bambino di beneficiare al meglio del tempo trascorso con i nonni”. Anche in occasione della Festa dei Nonni.

di Monica Gabrielli  

Commenti