apri modal-popupadv apri modal-popupadv

14 settembre 2018

Bere più spesso durante lo studio

Bere più spesso durante lo studio

Per stare bene bisogna bere acqua con regolarità. Senza aspettare di avere sete, che è già un segnale di disidratazione.
Una raccomandazione semplice, che vale per tutti, bambini compresi, ai quali va offerta acqua più volte al giorno, specie nelle stagioni più calde e durante il gioco e l’attività fisica, quando è facile distrarsi e non accorgersi di averne bisogno. Essenziale, poi, che i piccoli bevano adeguatamente anche durante le ore scolastiche e durante lo studio: studi recenti dimostrano che una riduzione del 2% dell’acqua presente nell’organismo può avere effetti negativi sulla capacità di concentrazione e, quindi, sul rendimento scolastico. Quando la disidratazione arriva al 5% le difficoltà si manifestano anche a livello fisico. Per essere sicuri che bevano in abbondanza, meglio organizzarsi in modo che abbiano sempre a disposizione una borraccia con acqua fresca, buona e di qualità, a scuola e durante le varie attività. Buone abitudini che si imparano fin
da piccoli, da trasmettere ai propri figli.

Quante cose si fanno con l’acqua di casa?Leggi qui!

Idratazione ad hoc

La necessità di bere non è sempre uguale, dipende dal clima e dal tipo di attività, ma molto incide l’età. Tanto che anche l’EFSA (European Food Safety Authority), l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, raccomanda valori di consumo diversi in base all’età. Tra i 4 e gli 8 anni, ad esempio, il fabbisogno è di 1600 mL/giorno. In rapporto al peso, il fabbisogno del bimbo è superiore a quello dell’adulto, ma non tutti lo sanno. Anche i genitori più attenti, preoccupati che i figli mangino abbastanza, che si coprano quando fa freddo e che facciano sport, spesso non sono consapevoli di quanto sia importante che bevano spesso e che bevano acqua buona.

Bere meglio e di più

Convincere i piccoli, però, non è sempre facile, ma le cose cambiano se il gusto di quel che si offre è gradevole. Per l’organismo, l’acqua è la scelta migliore: senza zuccheri e calorie, lo idrata mantenendolo in salute. Quella del rubinetto, in Italia, subisce controlli severi, che la rendono sicura. Il gusto, però, può essere sgradevole per la presenza di cloro, usato per disinfettare e conservare l’acqua nella rete idrica. Culligan, leader internazionale del trattamento dell’acqua da oltre 80 anni, propone varie soluzioni per migliorare l’acqua di casa grazie a speciali sistemi di filtraggio che la rendendo ancora più buona e più sicura. Chimicamente perfetta e buonissima, personalizzata, arriva direttamente a casa, senza tempo e fatica dedicati all’acquisto e plastica da smaltire.

Acqua più buona e SICURA dal rubinetto di casa tua?

PROVA GRATIS PER 15 GIORNI l’acqua da bere Culligan!

 

Commenti