3 errori da non commettere per garantire il benessere del neonato

31 maggio 2019

3 errori da non commettere per garantire il benessere del neonato

3 errori da non commettere per garantire il benessere del neonato

Quando si torna a casa dall’ospedale, dopo la nascita di un bebè, i dubbi nella mente dei genitori sono praticamente infiniti. Dalle prospettive sul futuro ai progetti che lo coinvolgeranno, fino alle cose pratiche, che assillano dal primo giorno. Come ad esempio le regole chiave dell’igiene, che sono diverse da quelle che si utilizzano per gli adulti. Ecco allora alcuni errori comuni, che sarebbe meglio evitare, per cominciare l’avventura da genitori con il piede giusto.

Non pensare che neonati e adulti abbiano le stesse necessità

Il primo errore, purtroppo più comune di quanto si pensi, deriva dalla scarsa conoscenza delle caratteristiche fisiologiche del nostro bambino. Non tutti sanno, infatti, prima di aver avuto un figlio, che la pelle di un bambino e di un neonato in particolare è decisamente più delicata di quella della sua mamma e del suo papà. L’epidermide ha tre funzioni principali: quella protettiva, quella regolatoria e la funzione sensoriale. Nei bambini è più sottile del 20 per cento rispetto alla pelle di un adulto. Per questo, sin dalla nascita, è importante prestare attenzione a prodotti e sostanze che vengono applicate sulla pelle dei più piccoli. I prodotti alcalini come i saponi e la maggior parte dei detergenti possono aumentare il pH, alterando la barriera naturale della pelle. Che risulta quindi meno protettiva e può mettere il piccolo a rischio di sviluppare la dermatite, fastidiosa soprattutto nella zona delicata del pannolino.

Le etichette vanno lette con attenzione

Una volta stabilito che per il bebè servono attenzioni diverse, viene da sé che il secondo errore da evitare è quello di utilizzare per i piccoli gli stessi prodotti che fanno parte della nostra routine quotidiana. Non perché si tratti di bagnoschiuma, shampoo o creme non adeguati, ma perché per la salvaguardia dell’epidermide infantile servono prodotti specifici, che vanno selezionati con cura, tenendo conto delle loro caratteristiche e assicurandosi che non presentino rischi o effetti collaterali. Per questo il consiglio migliore è quello di leggere con attenzione l’etichetta dei prodotti che stiamo per comperare o che vogliamo utilizzare, cercando anche di approfondirne le caratteristiche con l’aiuto di un farmacista o di un pediatra o, per essere più spicci, analizzando recensioni e informazioni proposte dai siti specializzati nel settore della prima infanzia e dalle community più rappresentative di genitori.

Sulle cose importanti non si risparmia

Infine, il terzo sbaglio è quello di fare attenzione ai prezzi quando si tratta dei nostri figli. Ci sono ambiti su cui si può decidere di risparmiare, ad esempio senza investire cifre folli in abiti e scarpine, che all’inizio vengono davvero utilizzati pochissimo. Ma esistono settori, come l’igiene, dove è fondamentale scegliere salviettine, bagnoschiuma, oli e creme sulla base della loro qualità e sull’affidabilità di chi li produce, senza farsi conquistare dallo specchietto per le allodole del risparmio. Anche perché a volte un costo leggermente superiore coincide con garanzie di benessere e sicurezza estremamente superiori.

L’acqua rimane la risorsa fondamentale

water-wipesIn questo senso un aiuto prezioso arriva dalle salviettine WaterWipes, che sono realizzate con il 99,9 per cento di acqua purificata e una goccia di estratto di frutta. L’estratto di semi di pompelmo liquido (GSE) utlizzato nelle WaterWipes deriva dai semi, dalla polpa e dalle membrane bianche del pompelmo ed ha proprietà antimicrobiche naturali, che aiutano a mantenere fresche le salviettine una volta aperte, oltre a fungere da detergente delicato e balsamo per la pelle. Le WaterWipes non contengono né alcol né profumo, in modo da ridurre il rischio della secchezza della pelle e il possibile sviluppo di dermatite allergiche o da contatto. Pratiche e veloci, come piace ai genitori di oggi, garantiscono una detersione sicura della pelle più delicata del neonato e sono così delicate da poter essere utilizzate anche per i bambini prematuri.

Commenti