apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Mamma è tornata in ufficio, 10 cose da non dirle

Mamma è tornata in ufficio, 10 cose da non dirle

1. Hai avuto il coraggio di staccarlo da te? Forse non hanno mai sentito pronunciare la parola “necessità”. In ogni caso, prima o poi il distacco fra mamma e bimbo è fisiologico. Un momento necessario per l’equilibrio della diade, che si propone anche se mamma è casalinga.

2. Oggi le madri pensano solo a se stesse. Per un bambino è meglio avere vicino una mamma soddisfatta – perché il lavoro può essere gratificante – che frustrata.

3. Oh poverino, così piccolo… Cattivissimo infierire su una mamma che, anche se non lo dichiara, sente una spina nel cuore a separarsi dal proprio bimbo. Però potrà sempre promettere al suo cucciolo: “Quando torno dal lavoro giocheremo insieme!”. E manterrà l’impegno, naturalmente.

4. Da nonne e tate prendono cattive abitudini. Per esempio, essere coccolati, seguiti, accuditi? Ma non diciamo fesserie! L’importante è che nonni e tate seguano – in linea di massima – le stesse regole educative dei genitori.

5. Poi prenderà la tata per mamma. È un bambino, ma mica è stupido. L’importante, semmai, è che la mamma non sia gelosa della baby sitter. Per il resto, quel che accadrà è che il piccolo avrà altre figure di riferimento. E non è uno svantaggio.

6. Si sentirà abbandonato. Se fosse così, avremmo eserciti di bimbi traumatizzati. L’importante, piuttosto, è che una volta che madre e figlio sono tornati a casa stiano davvero insieme: giocando, raccontandosi storie, leggendo fiabe eccetera. Le faccende domestiche possono attendere

7. Chissà quanto piangerà, poverino! Mica detto. Molti bimbi, in realtà, al momento del distacco non fanno una piega. Anzi, spesso si divertono di più nel trovare una persona tutta per loro.

8. Non sai che ti perdi! E vai con i sensi di colpa… La mamma lo sa bene, cosa si perde. D’altronde, alle volte fanno più danni mamme troppo presenti e apprensive che tranquille e fuori di casa.

9. Ma non potevi chiedere il part time? Sarebbe meglio rivolgere la stessa domanda al datore di lavoro, mutandola in: “Ma non poteva concederle il part time”?

10. Così truccata non sembri neanche una mamma. Unica risposta plausibile: “Perché io sono una mamma bellissima”. E lasciamo pure la collega a rosicare. Probabilmente non è mai stata madre.

DC.

Commenti