apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Cure dentistiche durante l’allattamento

Cure dentistiche durante l’allattamento

Stai allattando il tuo bambino ed ecco che ti trovi a fare i conti con un doloroso mal di denti e devi ricorrere a cure dentistiche. Cosa fare? Quando si nutre al seno il proprio piccolo è possibile sottoporsi a cure e interventi dentistici o è necessario sospendere l’allattamento?

E se la mamma allatta a lungo, dovrà rinunciare per mesi o per anni alle cure del dentista?

“Quello che la madre che allatta non possa prendersi cura dei suoi denti è un falso mito che deve essere sfatato”, sottolinea Paola Paschetto, consulente professionale in allattamento (IBCLC) e autrice di Allattamento al seno (De Agostini, 2011). “Si tratta, infatti, di una credenza doppiamente dannosa che, da una parte, può indurre la mamma a rimandare un controllo dentistico, a scapito della salute del cavo orale, e dall’altra può causare uno svezzamento anticipato del bebè, se si verifica un mal di denti improvviso. È importante fare chiarezza: la mamma che allatta può tranquillamente sottoporsi alle cure dentistiche e non ci sono controindicazioni legate all’anestesia che, essendo localizzata, viene eliminata rapidamente dall’organismo”.

E se il dentista ritiene necessario eseguire delle radiografie? “La mamma può sottoporsi tranquillamente a eventuali radiografie”, rassicura la consulente. “Sia del cavo orale, sia di altre parti del corpo”.

Infine, come regolarsi se in seguito all’intervento e alle cure dentistiche, la mamma deve assumere farmaci (antidolorifici o antibiotici)? Ci sono vari principi attivi compatibili con le poppate. La mamma potrà spiegare al dentista (o al proprio medico o, ancora, al pediatra del bebè) che sta allattando e chiedere di prescriverle il farmaco più indicato.

di Giorgia E. Cozza

Commenti