apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Viva l’arancione!

Alcuni frutti e ortaggi tipici dell'estate sono ricchi di betacarotene, una sostanza preziosa per l'organismo. Meglio quindi approfittare della bella stagione per farne una buona scorta

Viva l’arancione!

A come arancione. Sarà un caso ma gli ortaggi che “rubano” al sole il suo colore luminoso – come pesche, albicocche e melone – sono un concentrato di vitamina A. Tutto merito del betacarotene, sostanza che nell’organismo si trasforma nella preziosissima vitamina che protegge la pelle dai rischi del sole e favorisce la tintarella. Non solo: è anche un potente antiossidante, mantiene in buona salute le mucose e migliora la vista. Ecco i consigli del nutrizionista Giorgio Donegani per farne una buona scorta.

Prime pappe a tutto gusto

Pastosa e morbida, l’albicocca è perfetta per i primi assaggi: all’inizio in purea, avendo cura di osservare la comparsa di eventuali reazioni, poi a pezzi, eliminando prima il nocciolo. La pesca, invece, è per piccoli masticatori già esperti: aspetta il 10°-11° mese, oppure frullala in creme e mousse. La carota, dolce per natura, è perfetta per i primi brodini; poi, puoi lessarla e passarla al passaverdura per preparare creme e purè (con i primi dentini, potrà gustarla anche cruda, tagliata fine). Il melone, infine, è una vera e propria “bevanda solida” (3 fette equivalgono a 2 bicchieroni d’acqua) ed è ricco di vitamina C (2 fette ne contengono più di un’arancia). E, in autunno, non dimenticare arance e zucca!

La freschezza conta!

Per mantenere il prezioso contenuto di vitamine di frutta e verdura, ricorda di non tenerle immerse a lungo nell’acqua quando le lavi e di consumarle in fretta dopo l’acquisto (se invece rimandi la preparazione di una pappa per più di una settimana, scegli vegetali surgelati). Evita, se possibile, di cuocere gli ortaggi: meglio mangiarli crudi. Sì ai succhi di frutta, preferibilmente senza zucchero.

Commenti