apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Una vita piena di colori

Una vita piena di colori

La vita delle neo mamme deve essere piena di colori. Per reagire al rischio della depressione post partum ma soprattutto perché, come spiegano gli esperti, la creatività e la fantasia del piccolo si coltivano sin dalla più tenera età. I modi per avviare i bambini al colore e alla fantasia sono infiniti. Anzitutto si può cominciare a mostrare ai piccoli libri illustrati e colorati sin da quando hanno pochi mesi. L’idea non è che capiscano la storia, ma che possano associano l’abbraccio della mamma e la sua voce con immagini colorate e allegre, che, un domani, continueranno a mantenere la caratteristica attrattiva e positiva di quel momento intimo.

Ancora, i bambini possono essere stimolati con i colori attraverso vari tipi di giocattoli. Scegliete pupazzi, bambole, trenini e anche blocchi da costruzione di colori brillanti ma non troppo faticosi per la vista e cercate di mostrarli al piccolo associandoli in modo appropriato.

Man mano che i mesi passano, il bambino potrà cominciare a prendere in mano pastelli e colori lavabili con cui tracciare segni sulla carta. Mettetevi accanto a lui e disegnate, mentre gli parlate. In questo modo, guidato dalla voce rassicurante della madre o del padre, il bimbo scoprirà l’emozione dei colori e si sentirà portato a sperimentarlo, perché vive in un perimetro sicuro, dominato dalla presenza del genitore.

 

I colori servono anche alla mamma
“Anche per la mamma avere una vita piena di colore è importate –  aggiunge lo psicologo Luca Pozzi, che lavora presso l’Italian Medical Centre di Londra – perché la aiuta ad essere felice. Un’idea divertente può essere quella di disseminare il frigorifero, lo specchio del bagno e gli armadi con post it colorati che riportano frasi incoraggianti e motti. Ogni volta che li legge, la mamma si sentirà spinta a reagire all’eventuale stanchezza e tristezza del suo nuovo stato”. A suo parare, tra l’altro anche colorare con il bambino e da sola, sui libri dedicati al rilassamento che vanno tanto di moda, potrebbe essere un modo per concentrarsi su sè stessa e ritrovare equilibrio e benessere.

Mancato riposo? Trovare notti serene è possibile!

Largo alla meditazione cromatica
L’altro spunto di benessere, secondo lo spicologo italo-londinese, è la pratica della meditazione cromatica, che prevede di prendersi un quarto d’ora di concentrazione durante la giornata o la serata, durante il quale si cerca di meditare lavorando sullo spettro dei colori. “Si pensa alla gamma del rosso, dell’arancione, del giallo e del verde, collegando alle immagini dei colori anche degli oggetti, dei luoghi, delle suggestioni legate a gusto e olfatto – spiega. Ad esempio si pensa all’arancione e quindi agli agrumi, poi al loro profumo e sapore, poi alla Sicilia e ai suoi panorami e la mente si perde in immagini che cancellano tutte le ansie e le paure”. A suo parere il rilassamento della mente, che porta al rallentamento delle onde cerebrali e poi al rilassamento profondo del corpo, consente di ritrovare equilibrio e ridurre la produzione di cortisolo, l’ormone dello stress che spesso viene associato a pensieri negativi e depressione. Infine i colori possono essere utilizzati anche nel modo di vestire sè stesse e anche i bambini, Perché un mondo in bianco e nero risulta meno piacevole, soprattutto quando si è particolarmente sensibili e magari anche un po’ più suscettibili.

suavinex-haute-couture

Quanto i colori e il design siano fondamentali nella vita fin da piccoli è ben chiaro ai creativi della Suavinex, azienda leader nella creazione di prodotti per la prima infanzia. Come dimostra la nuovissima linea di biberon e succhietti Haute Couture, che si caratterizza per il suoi materiali high tech, come il poliammide, materiale di alta qualità privo di bisfenolo A, trasparente come il vetro ma leggero e pratico come la plastica, nonché per le finiture gioiello che danno un effetto oro rosa e oro giallo su ciondoli e portasucchietti e per una confezione di gran lusso.

Commenti