apri modal-popupadv apri modal-popupadv

29 giugno 2018

La vacanza è un tempo di relax anche se il rischio dello stress esiste

La vacanza è un tempo di relax anche se il rischio dello stress esiste

L’estate è il momento ideale per le vacanze e si porta dietro diversi significati. Perchè se da un lato andare in ferie è un piacere e l’occasione per rinsaldare le relazioni familiari che nella vita quotidiana si sfilacciano per colpa dei mille impegni e della fretta, dall’altro crea tensioni e problemi, spesso non banali. “Le vacanze con i bambini spesso rischiano di essere anche un momento di stress per alcune famiglie, perché i bambini hanno esigenze che vanno conciliate con quelle degli adulti e spesso bisogni e aspettative sono decisamente diversi – sottolinea Laura Mazzarelli, pedagogista che collabora con la facoltà di Scienze dell’educazione dell’Università Milano Bicocca. A volte, ad esempio, mamma e papà vorrebbero stare al ristorante per una serata di pace e serenità, ma il fatto che ci siano i bambini, che diventano irrequieti perchè si annoiano, complica la situazione”.

Distacco difficile da casa?Qualche trucco può aiutare!

Il viaggio stesso costa fatica

Già l’andare in vacanza, in sé, spesso diventa complicato. “Il viaggio è un tempo difficile per i figli, soprattutto quando sono piccoli – sottolinea l’esperta. Se il bambino dorme durante gli spostamenti in auto, in treno o in aereo, i guai si riducono, ma in caso contrario bisogna faticare per tenerlo impegnato in qualche attività, perché anche fisiologicamente il bambino è un essere in movimento e se sta chiuso in luogo di dimensioni limitate come l’abitacolo di una vettura, in cui è costretto a stare fermo per tante ore, la sua pazienza viene davvero meno. Quindi mamma e papà devono trovare delle strategie e ciò talvolta può comportare fatica e stress”.

La gioia della scoperta fatta insieme

Se questi elementi pesano, va però anche ricordato che le vacanze rappresentano un momento unico per le famiglie, che hanno l’occasione di stare insieme e possono condividere momenti speciali e irripetibili. Durante le ferie si fanno quelle cose che nell’anno non si ha mai tempo di realizzare e per i genitori si apre la possibilità di condividere con i loro piccoli un’atmosfera diversa, quasi di vederli in una luce completamente differente. “Si può passare del tempo con loro senza obblighi e necessità, ma per il solo piacere di farlo – sottolinea la dottoressa Mazzarelli. Poi si sceglie di fare delle attività insieme per la gioia di stare insieme. C’è chi decide di dipingere un quadro, di fare una passeggiata, di vedere delle cose che sono impossibili da fare nel corso dell’anno”.

Un alleato per ridurre le preoccupazioni

salviette-igienizzanti-napisan

In quest’ottica di estrema attività e di movimento però servono delle cautele, visto che ci si avventura spesso in luoghi e situazioni poco noti, dove magari anche le condizioni base di igiene e pulizia non sono garantite. Un alleato prezioso per evitare che preoccupazioni pratiche disturbino la serenità della scoperta e della condivisione sono le Salviette per la casa igienizzanti di Napisan, consigliate per piani di lavoro, lavello, frigo ma anche per seggiolone e fasciatoio: sono senza candeggina, non lasciano odori e non c’è bisogno di risciacquare.

In una passata igienizzano le superfici rimuovendo germi e batteri e il 90% degli allergeni da acari della polvere, cani, gatti e pollini sulle superfici dure non porose. Un alleato fondamentale per chi si sposta in aereo, treno e auto e non vuole rinunciare ad avere l’igiene sempre a portata di mano.

 

Commenti