apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Un sostegno per i bimbi della TIN dell’Ospedale Umberto I di Siracusa

Un concerto di beneficenza dedicato ai bimbi nati pretermine e alle loro famiglie. L'Ensemble Euridice si esibirà domenica 15 aprile, alle 18.30, presso il Santuario delle Madonne delle Lacrime di Siracusa, e il ricavato andrà all'Associazione Genitori Piccoli Giganti in TIN-Siracusa, che da tre anni offre sostegno ai genitori dei bimbi ricoverati all'Ospedale Umberto I

Un sostegno per i bimbi della TIN dell’Ospedale Umberto I di Siracusa

Un concerto che nasce dalla sensibilità di un’orchestra di fiati, l’Ensemble Euridice, da sempre attenta alle tematiche sociali, e dall’esperienza di due musicisti che ne fanno parte, Concetta Rubera e Sebastiano Scatà, genitori della piccola Lucia, nata a 23 settimane più 4 giorni di gravidanza (quando pesava 470 grammi) e ricoverata per 130 giorni all’Ospedale Umberto I.

Lucia compie 1 anno!

Ora Lucia festeggia il suo primo compleanno e i suoi genitori suoneranno per sensibilizzare la comunità e far conoscere le esigenze dei bimbi nati pretermine. “Un anno fa nessuno avrebbe scommesso di arrivare a questo traguardo”, raccontano Cetty e Seby Scatà. “Un traguardo importante per noi come genitori e per chi ci è stato vicino, e che è stato possibile raggiungere grazie a coloro che hanno accudito con tanto amore, professionalità e competenza la nostra bambina. Il miglior regalo per il suo primo compleanno è che la sua esperienza possa essere utile per altre famiglie che hanno vissuto una nascita pretermine e per far conoscere alla comunità il significato della parola prematurità”.

Quando la musica nasce dall’amicizia

“La musica crea l’amicizia, l’amicizia crea la musica”, è questo il motto dell’Ensemble Euridice. “La nostra orchestra prima che da musicisti, è formata da un gruppo di amici, cresciuti insieme nella condivisione di una comune esperienza di musica”, spiegano dall’Ensemble Euridice. “Lucia, questa piccola bimba piuma, forte come un guerriero fin dal suo primo vagito, ci ha tenuto per mesi con il fiato sospeso. Abbiamo vissuto da vicino questa forte esperienza, densa di emozioni contrastanti, preoccupazione, fiducia nella scienza, nel lavoro dei medici, nell’amorevole accoglienza delle infermiere, ottimismo, tristezza, scetticismo e, al di sopra di tutto fede e speranza e alla fine tanta gioia.

Quindi abbiamo ritenuto giusto, cogliere l’invito dell’Associazione Pi.gi.tin per organizzare insieme una ‘serata musicale’ dedicata al tema della prematurità. La testimonianza di questi genitori, uniti in un’esperienza estrema e il sorriso di mamma Cetty, che non si è mai scoraggiata, rappresentano un messaggio di speranza per tutte le famiglie che vivono questa situazione, e un esempio per i nostri giovani. Una testimonianza di come, con maturità e forte senso di responsabilità, si affrontano le avversità della vita. Infine festeggiamo il dono della vita, che va vissuto pienamente. Domenica, con la musica, gioiremo di questo miracolo, in un luogo sacro per eccellenza qual è il Santuario della Madonna delle Lacrime, grazie all’amore che vince sopra ogni cosa”.

Un’associazione che sostiene i genitori

Nel corso della serata verrà presentata alla cittadinanza l’Associazione Genitori Piccoli Giganti in TIN-Siracusa (Pi.gi.tin) cui è destinato il ricavato del concerto. Nata tre anni fa per iniziativa del direttore del reparto di Neonatologia e Utin dell’Ospedale Umberto I, Massimo Tirantello, dell’allora caposala Santina Parentignoti, e di un gruppo di genitori che hanno vissuto in prima persona l’esperienza di una nascita prematura (perché solo chi ha vissuto un’esperienza può comprenderla fino in fondo), l’associazione è presente in reparto due giorni alla settimana per ascoltare e incoraggiare i genitori dei bimbi ricoverati.

L’ascolto e la disponibilità sono garantiti anche dopo le dimissioni del piccolo, quando i genitori possono ancora avere bisogno di sostegno. “Tutti i genitori dell’associazione hanno ricevuto un’adeguata formazione prima di iniziare la propria attività di volontariato”, spiega Giovanna Corrente, consigliere dell’associazione. “Abbiamo chiesto la collaborazione di due psicologhe, Alba Chiarlone e Ausilia Elia, per garantire alle famiglie un volontariato di qualità e ai volontari il necessario supporto pratico ed emotivo, e terminata la formazione continuiamo a confrontarci tra noi e con queste figure, con incontri a cadenza mensile”.

Contatto e latte di mamma per i piccoli ricoverati

“Il concerto di domenica rientra in un percorso intrapreso da alcuni anni con la collaborazione dell’Associazione Pi.gi.tin”, commenta il dottor Tirantello. “Tra le iniziative portate avanti ricordiamo ad esempio la Settimana del Prematuro organizzata nel mese di novembre, in occasione della Giornata Mondiale della Prematurità, per coinvolgere la cittadinanza, per far conoscere il lavoro del nostro reparto e le esigenze di questi bimbi nati prima del termine e/o con problemi di salute”.

Bimbi che necessitano di cure all’avanguardia, ma che traggono importanti benefici anche dalla vicinanza dei genitori. “Per questo incoraggiamo le mamme ad accarezzare i loro piccini e promuoviamo il contatto pelle a pelle con la Kangaroo Mother Care non appena possibile” sottolinea il dottor Tirantello. “Grazie al nuovo Lattario, dotato di un pastorizzatore e di un congelatore, l’ospedale riesce inoltre a garantire latte materno a tutti i piccoli ricoverati. Ci piacerebbe riservare un locale per le mamme che allattano, ma purtroppo ci sono dei problemi di spazio. Un passo alla volta, cerchiamo comunque di creare un ambiente il più possibile accogliente e familiare per i genitori”.

Domenica al Santuario della Madonna delle Lacrime

Grazie ai fondi che verranno raccolti in occasione del concerto “Note di vita” nuovi progetti per migliorare l’accoglienza dei piccoli prematuri e per sostenere le loro famiglie potranno essere realizzati. L’appuntamento è fissato per domenica alle ore 18.30 presso il Salone Giovanni Paolo II del Santuario della Madonna delle Lacrime a Siracusa.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’associazione Pi.gi.tin chiamando il numero 393.8367283 e/o scrivendo un’e-mail all’indirizzo pigitin@virgilio.it.

 

di Giorgia Cozza

Commenti