apri modal-popupadv apri modal-popupadv

15 maggio 2018

Scopriamo il “parto felice” a Bimbinfiera

Appuntamento sabato 19 maggio a Bimbinfiera alle ore 16,30 per scoprire tutti i segreti di una nascita con il sorriso insieme agli esperti del Fatebenefratelli Isola Tiberina di Roma

Scopriamo il “parto felice” a Bimbinfiera

Competenza e gentilezza. Sicurezza e confort. Eccellenza e fiducia. Sono i cardini di un percorso nascita che sappia offrire alle donne che diventano mamme un’esperienza gratificante e serena, basata sulla certezza di ricevere la miglior assistenza possibile in una cornice di accoglienza e sensibilità alle esigenze individuali. Perché la nascita non è certo solo un evento di rilevanza medica, ma è destinata a condizionare l’avvio della relazione con il bambino e, anche, gli equilibri di coppia. Com’è noto, la partecipazione del papà già a partire dai corsi di accompagnamento e, poi, durante il travaglio e nei primi giorni dopo il parto è essenziale non solo per coinvolgerlo sul piano pratico ed emotivo, ma anche per dare supporto alla compagna. La famiglia, insomma, deve essere al centro di una filosofia di cura che si occupi a 360 gradi del benessere psicofisico di tutto il nucleo che si apre a una nuova vita.

A Roma un punto nascita di eccellenza

L’anno scorso sono stati oltre 3300 i bambini che hanno visto la luce nell’ospedale romano Fatebenefratelli Isola Tiberina, che conta 34 posti letto in ostetricia fisiologica e 10 in patologica. E ha 8 nuove sale parto dotate di ogni confort e dei massimi standard di sicurezza. “Siamo disponibili a discutere il piano del parto, se la donna vuole presentarlo. Ma il nostro intento è assecondarne comunque le esigenze, anzitutto garantendo la presenza di una persona di fiducia in sala parto: una prassi, questa, che seguiamo da 30 anni”, dice Giovanni Larciprete, ginecologo e ostetrico. “E c’è il rapporto one to one con l’ostetrica, che accompagna e supporta la futura mamma in tutta la durata del travaglio”. Altri punti di forza: il rooming in e gli incontri post parto “Storie di latte” per sostenere l’allattamento al seno e i primi passi della relazione. Elisabetta D’Amore, ostetrica responsabile della sala parto, conferma: “Un parto vissuto in modo sereno predispone ad affrontare meglio quella fase iniziale di fragilità emotiva che è propria di tutte le mamme al primo figlio. Lo stesso vale per il cesareo: se percepito in modo positivo e non come una sconfitta, resta un’esperienza di un atto necessario all’interno di un contesto rassicurante”.

L’impegno per un parto con il sorriso e porte aperte in TIN

Qui, per tradizione, si punta sull’offerta dell’epidurale h 24. “La nascita è un momento bellissimo, perché conservarne un brutto ricordo? Bisogna partire bene nella vita, sia per la mamma sia per il bimbo, garantendo il diritto a un parto senza dolore”, commenta Maria Grazia Frigo, responsabile UO di Anestesia in Ostetricia.

Rilevanti anche i numeri della Neonatologia e della Terapia intensiva neonatale con una media di 600 ricoveri all’anno, di cui 400 riguardanti i prematuri, anche di bassissimo peso. Un reparto che oggi si avvale di una tecnologia all’avanguardia non solo per il monitoraggio dei piccoli pazienti, ma anche per offrire ai loro genitori una connessione in tempo reale via smartphone o tablet. Lo spiega bene Luigi Orfeo, direttore della UOC di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale: “Al di là dell’aspetto tecnologico, il denominatore comune è l’attenzione all’accoglienza e al concetto di ‘care’, come assistenza umanizzata. Al centro di tutto, c’è il coinvolgimento dei genitori nelle cure al bambino. Ciò che conta è non relegarli al ruolo passivo di ospiti. Non solo devono esserci, ma essere – e sentirsi – utili”.

Mamme, venite sabato a Bimbinfiera per dialogare con gli esperti

Di tutti gli aspetti che ruotano intorno al concetto di parto felice e dei primi passi della relazione con il bambino, dall’avvio dell’allattamento al seno alla gestione delle emozioni, parleremo sabato 19 maggio a Bimbinfiera alla Fiera di Roma con quattro esperti di punta di una realtà ospedaliera d’eccellenza nella Capitale, che faranno luce sui vari step del percorso nascita: preparazione, diagnosi prenatale, parto, epidurale, allattamento, primi controlli. Appuntamento, allora, alle 16.30 a Bimbinfiera (area workshop) per la tavola rotonda intitolata “Il parto felice: un’assistenza competente e gentile per i primi passi della relazione mamma-papà-bambino”.

 

di Elisabetta Zocchi

Commenti