apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Routine: è molto importante per i piccoli

Il bimbo non calcola il passare del tempo in ore o minuti, ma in base al susseguirsi delle azioni quotidiane: ecco i rituali che lo tranquillizzano

Routine: è molto importante per i piccoli

Il bagnetto serale farà capire al piccolo che presto sarà ora della nanna e il semplice gesto di allacciargli il bavaglino è per lui il segnale che la pappa sta arrivando: abituare il bambino fin dalla nascita a orari regolari e a una serie di rituali, cioè a una routine che scandisca le sue giornate, lo aiuterà a capire cosa accadrà dopo e ad attenderlo con maggior serenità.

La ripetizione dei gesti lo rassicura

“Un bambino piccolo si sente vulnerabile: essere in grado di prevedere cosa succederà lo tranquillizza, e questo gli permette di dilazionare il soddisfacimento dei suoi bisogni”, spiega Rosalinda Cassibba, professore ordinario di Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione presso l’Università di Bari. Un neonato impara presto a riconoscere i gesti che precedono il momento della pappa: i rumori della preparazione del cibo lo aiutano ad aspettare qualche minuto anche quando ha fame. Così, come il bagnetto serale o la fiaba della buonanotte gli permettono di vivere più serenamente il momento della nanna. È utile anche far dormire il bimbo sempre nella stessa stanza: cambiare la posizione della culla può disorientarlo. “Un bambino che subisce troppi cambiamenti è un bambino sottoposto a stress”, spiega l’esperta.

CAMERETTA: QUAL È IL MOMENTO GIUSTO?LEGGI QUI

Anche durante la crescita, sì alla routine

Ma non è solo il neonato ad avere bisogno della routine: anche dopo il primo anno di vita i ritmi della quotidianità hanno una grande importanza. “In una fase in cui cominciano a manifestarsi le prime paure, i bambini devono percepire di avere un controllo sulla realtà che li circonda. Proprio per questo, spesso sono proprio loro a mettere in atto alcuni rituali“, spiega la psicologa. Dormire con lo stesso peluche, sistemare le pantofole sotto il letto sempre nello stesso modo, scegliere il libro per la fiaba della buonanotte sono azioni che permettono al bimbo di ‘governare’ la realtà e di vincere, quindi, alcuni timori, come quello – molto frequente – del buio. “L’apprendimento di regole e orari aiuterà il bambino anche a essere più preparato per la sua vita sociale e scolastica“, sottolinea l’esperta.

di Monica Gabrielli

Commenti