apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Quelle piccole stranezze nel bebè

Starnuti a raffica, occhietti strabici, frequenti sobbalzi: sono tanti i fenomeni che possono apparire strani agli occhi di un neogenitore. Ma il neonatologo rassicura

Quelle piccole stranezze nel bebè

Perché il bebè starnutisce spesso?

Quando accade, non significa obbligatoriamente che ci sia un raffreddore in arrivo. Anzi, il più delle volte non è così. “Lo starnuto è un riflesso delle vie respiratorie che nel neonato può essere provocato da diversi stimoli: per esempio, dalle fibre di un tessuto che solleticano la mucosa del naso”, spiega Gherardo Rapisardi, Pediatra e Neonatologo presso ASL 10 Firenze – Dipartimento Materno Infantile. “Non a caso, uno dei momenti in cui il piccolo starnutisce più di frequente è mentre lo si cambia o gli si sfila la maglietta solleticandogli il nasino”. Talvolta, lo starnuto può anche essere segno di… ‘stress’. “Capita quando, per esempio, un genitore guarda il piccolo da vicino e gli parla, e il bimbo mette tutte le sue energie per prestargli attenzione”, spiega Rapisardi. “Dopo un po’, arriva lo starnuto: in questo caso, è un segnale di ‘stanchezza’ (instabilità) delle sue capacità di attenzione”. Come dire: ho bisogno di un attimo di riposo!

Perché sobbalza a ogni rumore?

È una reazione molto comune nei neonati. Basta un rumore forte o, semplicemente, un cambiamento repentino di posizione, ed ecco che il piccolo spalanca le braccia, apre a ventaglio le dita delle mani, come per aggrapparsi a qualcosa, e flette la testa all’indietro. È il cosiddetto riflesso di Moro, un riflesso istintivo, che qualcuno ha interpretato suggestivamente come un tentativo del piccolo nato di ‘aggrapparsi’ alla madre. “Un fenomeno del tutto normale”, sottolinea Rapisardi, “particolarmente frequente nei neonati più sensibili o fragili, come i nati pretermine. Queste reazioni possono essere contenute facendo attenzione a sollevare o a coricare il piccolo senza scatti, assicurandogli sempre un sostegno per il capo”.

Perché ha gli occhietti strabici?

“Succede perché il piccolo non è ancora perfettamente in grado di coordinare il movimento degli occhi”, risponde il neonatologo. “La sua visione non è binoculare: per osservare le cose in profondità, cioè, non usa entrambi gli occhi, ma uno solo. Il fenomeno non deve preoccupare, a meno che un occhietto non rimanga sempre storto. In questo caso sarà opportuno parlarne al pediatra”.

di Francesca Mascheroni

Commenti