apri modal-popupadv apri modal-popupadv

05 dicembre 2017

Occhi dei bambini: il calendario dei controlli nei primi anni di vita

Occhi dei bambini: il calendario dei controlli nei primi anni di vita

Molti bambini vengono sottoposti a un primo controllo della vista solo in coincidenza dell’inizio della scuola primaria. Per prevenire eventuali problemi visivi e garantire un corretto sviluppo delle strutture preposte, però, è importante programmare un preciso calendario di visite oculistiche. Secondo quanto consigliato dagli esperti, la prima visita va fatta alla nascita ed è eseguita dal neonatologo o dal pediatra prima delle dimissioni del neonato; entro i tre anni è poi raccomandato uno screening per escludere eventuali deficit visivi.

I controlli della vista effettuati sui piccoli pazienti possono aiutare a identificare per tempo i difetti più comuni della vista: come quelli di rifrazione, cioè miopia e astigmatismo (che richiedono necessariamente il ricorso agli occhiali), lo strabismo, che si verifica quando gli occhi guardano in direzioni diverse, e l’ambliopia, o “occhio pigro”, cioè la ridotta capacità visiva che riguarda solo un occhio.

La tempestività della diagnosi, in tutti questi casi, è fondamentale al fine di rendere più efficace il trattamento correttivo scelto e migliorare la prognosi.

Freddo e calo delle temperatureCome proteggere gli occhi?

La prevenzione è un’arma importante anche per scongiurare arrossamenti e infezioni di un organo così importante come l’occhio. In questo caso, è di grande aiuto effettuare un’accurata pulizia perioculare fin dai primi mesi di vita.

In che modo? Detergi l’occhio del bambino utilizzando una salviettina detergente sterile monouso, partendo dall’angolo interno e procedendo verso l’esterno, e ripeti questa operazione con un’altra salvietta sterile monouso sull’altro occhio. In questo modo è possibile asportare delicatamente le eventuali secrezioni mucose congiuntivali che sono presenti soprattutto al mattino su palpebre e ciglia. Prima di effettuare quest’operazione, però, ricordati di lavare bene le mani.

Per l’igiene degli occhi del tuo bambino, scegli salviette detergenti sterili monouso, prive di profumi e parabeni, specificamente pensate per l’igiene oculare anche quotidiana e il ripristino delle condizioni fisiologiche della zona perioculare dei piccoli. Il loro uso è indicato anche in caso di processi flogistici e infettivi a carico dell’occhio e delle palpebre, in associazione alla terapia medica.

Commenti