apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Niente più lacrime inutili negli occhi delicati dei neonati

Niente più lacrime inutili negli occhi delicati dei neonati

Quando si tratta della salute dei loro figli i genitori non vogliono sentire scuse. Soprattutto se sono neonati, indifesi e delicati, chiedono il massimo. A partire da questa consapevolezza Johnson & Johnson da 120 anni offre prodotti per la cura e l’igiene dei piú piccoli, che si caratterizzano per essere sicuri e garantiti. Da un lato lo sforzo è quello di utilizzare il minor numero possibile di ingredienti, accuratamente selezionati, in modo da evitare un’eccessiva esposizione della delicatissima pelle infantile a elementi esterni. Johnson’s si impegna a garantire che tutti i prodotti rispettino i più alti standard di qualità, superando in molti casi i requisiti normativi richiesti. Perchè per Johnson&Johnson al primo posto ci sono la salute ed il benessere dei propri consumatori, prima ancora del rispetto delle normative.

Un bagno profumatoQuali benefici per i bambini?

Gli occhi sono in fase di trasformazione
La protezione dei piccoli va concentrata sulla pelle e sul cuoio capelluto, ma anche sugli occhi, visto che sono particolarmente delicati. Secondo alcuni studi, infatti, gli occhi dei bambini continuano a svilupparsi e maturare in termini di struttura e funzionalità nel corso dell’intero primo anno. Anche la vita prenatale influenza questo processo, tanto che per esempio i bambini nati prima del termine piangono meno lacrime di quelli nati invece secondo il termine. Ancora, una ricerca realizzata da Toke, Yenice e Ogat sottolinea come il 70 per cento dei bambini abbiamo il canale lacrimale leggermente ostruito, mentre un quinto dei piccoli soffre di una disfunzione nella lacrimazione che ha come contropartita una sensibilità estrema dell’apparato visivo. In base ai riscontri di un’indagine firmata da Lavezzo, Schellini e Padovani, dell’università di San Paolo, in Brasile, infine, i neonati sbattono le ciglia meno dei bambini  in età scolare e la frequenza con cui chiudono e aprono gli occhi è inferiore rispetto a quella di fratelli maggiori e amici più grandi. Il processo di acquisizione di questa attitudine è lungo e può arrivare a richiedere fino a un anno di vita, ma ovviamente in questa fase servono cautele estreme.

johnson

Combattere le lacrime è un dovere
Gli occhi dei neonati sono delicati e in particolare il loro pianto viene guardato dagli specialisti come un segnale spia della salute del piccolo. Per questo è importante evitare di utilizzare shampoo e prodotti per l’igiene che possono irritare gli occhi. Con tale obiettivo è nato il marchio “No more tears”, cioè “non più lacrime”, della Johnson’s, famoso in tutto il mondo. Si tratta di un marchio concesso ai prodotti come lo Shampoo Johnson’s, che sono prima stati testati sulla lacrimazione e arrossamento oculare e pizzicore. Per ottenere questa qualifica il prodotto deve superare una serie di valutazioni stringenti e rigorose.

Solo dopo che la squadra di Johnson’s’s che segue questa linea e gli oftalmologi esterni hanno approvato le caratteristiche e la sicurezza dello shampoo o bagnoschiuma, esso può ricevere il marchio ed essere mandato in negozi e supermercati per raggiungere poi le case dei consumatori più attenti.

I passaggi da affrontare per il prodotto sono fondamentalmente quattro. Anzitutto deve completare la valutazione sui singoli ingredienti e sulla formulazione; poi viene effettuata una valutazione in laboratorio per stabilire se ci sia rischio di irritazione degli occhi. Successivamente si passa a nuove verifiche per escludere che l’uso di questo prodotto determini arrossamenti, bruciori e fastidi.

L’ultimo elemento da sottolineare riguarda il fatto che la Johnson’s, non effettua test sugli animali per comprovare l’efficacia delle sue formulazioni.