apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Crea uno spazio morbido per la lettura

È importante allestire un luogo raccolto, dove si sta insieme, vicini e in mezzo ai libri

Crea uno spazio morbido per la lettura

Foto: Biblioteca Salaborsa di Bologna

 

La lettura è un momento di condivisione importante, fin dalla gravidanza: un’occasione di scambio e di dialogo. Se il genitore legge spesso, il bambino comincerà a chiederlo ogni giorno, creando un vero e proprio rito: un momento separato dal resto della giornata, dove la fretta è bandita e dove parole e gesti si ripetono, per cullare, rassicurare, accompagnare alla scoperta del mondo.

Il rito ha bisogno di un orario – la sera prima di andare a dormire, oppure nel pomeriggio dopo la merenda -, ma anche di uno spazio speciale dedicato alla lettura: un angolo da personalizzare secondo il gusto e la fantasia di ciascuna famiglia. Basta navigare in internet per farsi un’idea: librerie con sedie da lettura a forma di elefante, tende, cuscini, tappeti morbidi.

“È importante costruire un luogo raccolto e sicuro, da vivere a stretto contatto”, spiega Caterina Ramonda, esperta di promozione della lettura. “Può anche essere uno spazio piccolo, come in certe biblioteche: l’importante è che sia davvero dedicato alla lettura condivisa. Lo si più ricavare in soggiorno o nella cameretta, arredare con scaffali o bauli, con tappeti e cuscini. Ma non ci sono regole fisse: deve essere soprattutto un posto dove si ha voglia di tornare.”

In biblioteca col tuo piccoloLeggi qui

8 consigli per un ambiente piacevole

  1. Trova un posto dove sia facile mettersi a terra, a pancia in giù o seduti. Ogni libro richiede una postura, e se leggi un albo molto grande bisogna stare tutti comodi.
  2. Scegli stoffe “silenziose” per le federe dei vostri cuscini: un eccessivo fruscio potrebbe disturbare la lettura.
  3. Sistema i libri a portata di mano. Ci sono librerie con espositori a misura dei più piccoli, ma a volte basta una cesta: l’importante è che sia facilmente raggiungibile dal bambino, che deve sentirsi libero di accedere ai libri e scegliere le proprie letture in piena sicurezza.
  4. Scegli uno spazio che sia ben illuminato.
  5. Personalizza l’angolo di lettura coinvolgendo i tuoi figli. È uno spazio che crescerà insieme a loro.
  6. Se frequentate abitualmente una biblioteca, o una libreria, sentitevi liberi di “copiare” qualche dettaglio che possa ricordarla.
  7. Non inserire troppi colori: avete già le copertine dei libri.
  8. Privilegia la circolarità, gli angoli tondi, la morbidezza. Nessun dettaglio deve rappresentare un pericolo per il bambino e tutto deve accoglierlo come un abbraccio.

 

di Mara Pace

Commenti