apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Congiuntivite: quali le cause, i sintomi e le cure?

Congiuntivite: quali le cause, i sintomi e le cure?

Occhi arrossati, che lacrimano e bruciano, coperti da secrezioni che ne rendono difficile l’apertura al risveglio: sono i sintomi della congiuntivite, l’infezione della membrana trasparente (congiuntiva) che ricopre l’interno delle palpebre e riveste parte del bulbo oculare. Un disturbo che può avere un’origine virale, batterica o allergica.

Se la causa sono virus o batteri, a essere colpito è in genere un occhio solo, che però può coinvolgere anche l’altro, essendo la congiuntivite molto contagiosa.

Fattori di rischio possono essere la presenza di un’infezione delle vie aeree (ad esempio un raffreddore), una blefarite (un’infiammazione della palpebra), un sistema immunitario indebolito o la frequenza di luoghi affollati (come scuole, bus e metrò ad esempio).

Come prevenirele infezioni degli occhi?

Se la congiuntivite è allergica, invece, l’infiammazione coinvolge di solito entrambi gli occhi. A scatenare la reazione, in questo caso, è il contatto con un allergene (pollini, acari della polvere, peli di animale ecc…), cioè una sostanza normalmente ritenuta innocua, che l’organismo della persona allergica recepisce come nociva. Ai classici sintomi, allora, si accompagnano forte prurito agli occhi, starnuti.

Il disturbo, in genere, si risolve spontaneamente nell’arco di una o due settimane. Quando a scatenarlo è un batterio, l’oculista può valutare la possibilità di prescrivere un collirio antibiotico per accelerarne la guarigione (che però non è di nessuna utilità se la causa è un virus). Se il disturbo è di natura allergica, invece, possono essere utili colliri antistaminici e antinfiammatori.

Per non rischiare di peggiorare l’infezione, è bene adottare anche qualche precauzione: lavarsi spesso le mani con acqua e sapone, fare attenzione a non sfregarsi gli occhi, evitare di utilizzare lo stesso asciugamano per entrambi gli occhi (se a essere colpito è uno solo) e rinunciare alle lenti a contatto.

Per alleviare i sintomi, invece, sono utilissimi gli impacchi freddi: l’ideale è applicare sugli occhi salviette sterili raffreddate in frigorifero.

Commenti