apri modal-popupadv apri modal-popupadv

Sul finto strabismo

Sul finto strabismo
Temo che la mia bambina di  sette mesi possa essere strabica perché a volte il suo occhietto destro si storta verso il naso. Il pediatra però mi ha detto che è ancora presto per porre diagnosi di strabismo…Cosa mi consiglia? La porto dall’oculista? Sono molto in ansia! Michela

Il suo pediatra ha ragione: prima dei 12 mesi di vita non è facile accertare l’esistenza di un vero e proprio problema di strabismo. Gli occhi dei bambini molto piccoli possono infatti deviare di tanto in tanto anche in assenza di anomalie. Accade in particolare quando sono stanchi oppure si guardano intorno senza fissare un punto preciso. Inoltre,  gli occhi possono apparire non allineati in modo armonico nei casi in cui l’angolo interno dell’occhio sia parzialmente coperto da una piccola piega cutanea (epicanto), comune nei lattanti. In queste eventualità si parla proprio di “finto strabismo” , una condizione transitoria, destinata a evidenziarsi sempre meno con l’andare del tempo e priva di qualsiasi conseguenza per la vista. Se comunque le sembra che l’occhio si posizioni in modo anomalo con frequenza e a lungo non esiti a ricontattare  il pediatra il quale deciderà se è opportuno o no un controllo dall’oculista. In generale, lo strabismo vero può essere diagnosticato in prima battuta anche dal pediatra, grazie alla semplice prova dei “riflessi luminosi corneali”, che consiste nel proiettare la luce di una piccola torcia all’altezza degli occhi del bambino, da una distanza di circa 20-30  centimetri. Se gli occhi sono storti, appaiono vicino a ciascuna pupilla due puntini luminosi  tra loro asimmetrici.

 

Commenti